Pino Arborea - Chitarra e voce, arrangiamenti

"A vida amigo è a arte do encontro" (Vinicius De Moraes)

Da anni ormai “rapito” dalle soavitá risolutive ed armoniche della musica brasiliana, amo suonare, cantare ed arrangiare brani di Bossa Nova, corrente musicale nata dalla creativitá dei suoi padri, Antonio Carlos Jobim, Vinicius De Moraes, João Gilberto, Carlos Lyra e molti altri.
Successe proprio dopo uno show del '78 che andai a conoscere Tom Jobim nei camerini per una foto con lui. Era seduto e, con l'emozione di trovarmi di fronte a un personaggio così illuminato, gli chiesi un "ricordo". Ci abbracciammo, ed un amico scattò la foto mentre lui si stava togliendo gli occhiali. “No...no” disse con un sorriso, “facciamone un'altra! Questa è venuta male...!” Grande anima… Poteva benissimo non parlare...


Claudia Moretti - Voce

"Se todo mundo sambasse seria tão fácil viver" (Chico Buarque De Hollanda)

La mia passione per il canto nasce con me, sin da piccolissima il canto è entrato nella mia vita senza mai abbandonarmi. Nonostante abbia cantato tantissimi tipi di musica, ad avere la meglio è stata la musica brasiliana. La folgorazione arriva ascoltando Corcovado un capolavoro della bossanova di Antonio Carlos Jobim, di cui un'amica mi scrisse il testo dietro al menù di un ristorante che conservo ancora oggi. L'incontro con Pino Arborea mi ha permesso di arricchire il mio repertorio verso la musica popolare brasiliana a 360 gradi, fino ad entrare a far parte del collettivo di sambisti "Roda de samba spaziale". Come non essere travolti dall'amore viscerale che si sprigiona durante una roda? Il samba è musica popolare, è un linguaggio universale che unisce e cancella le diversità di un paese vasto e multietnico come il Brasile.


Cristina Rizzo - Voce

"Minha alma canta, vejo o Rio De Janeiro. Estou morrendo de saudade…" (A.C. Jobim)

Io il mio primo incontro con la bossanova lo ricordo bene, erano gli anni 80, e la sorella più grande della mia migliore amica, sapendo del mio interesse per il jazz, mi registrò una cassetta che conteneva alcuni classici dello swing e del bebop e quelle che furono le prime canzoni brasiliane che ho imparato: The Girl from Ipanema e Desafinado, due capolavori di Antonio Carlos Jobim. Reperire i testi divenne un’ossessione tale che fermavo perfino i turisti brasiliani sui treni. Mi innamorai della musicalità di questa lingua, delle armonie sofisticate, delle melodie eleganti, dei testi malinconici. E proprio questa strana malinconia, la saudade, questa presenza struggente di un’assenza, quella della mia terra d’origine, credo sia il motivo per cui ancora oggi amo cantare queste canzoni. Quando poi incontri un arrangiatore e chitarrista così raffinato come Pino Arborea il gioco è fatto.


Luciana Camarda - Voce

"Meu coração não sei porque bate feliz quando te vê" (Pixinguinha)

Da sempre amante della vibrazione del canto e di tutto ciò che di emotivo si può esprimere grazie ad esso, ho cercato nella musica l'emozione e l'amore. Per tale ragione mi sono appassionata alla musica popolare proprio per la grande intensità che vi si trova dentro. Il mio incontro con la musica brasiliana è avvenuto da giovanissima quando studiando jazz mi sono imbattuta in Chega de Saudade di Antonio Carlos Jobim, la prima canzone brasiliana che ho imparato a memoria. Per tale ragione quando qualche anno fa, Pino Arborea mi accompagnò proprio su questo brano durante una jam session, finito di suonare mi fiondai da lui per fargli i complimenti. Grazie alla sua generosità musicale ed umana ho potuto conoscere una serie di capolavori musicali e incredibili melodie, me ne sono innamorata e continuo a cantarle provando ogni volta quel tipo di emozione che ho sempre cercato nella musica.

Hanno fatto parte di Tamanduà:

  • Serena Benvenuti
  • Annamaria Giglitto
  • Maria Palmerini
  • Elena Guarducci
  • Selenia Greco
  • Veronica Fiorini





Tamanduà © 2019